NEWS



Ricerche dellĂ­Accademia


Dopo il seminario “Gli antenati tra noi”, che si è svolto al Palazzo delle Stelline il 9 novembre 2013, abbiamo continuato a indagare sulla possibilità di prendere in considerazione l &\#39;allargamento della nostra comprensione di sogni e altre manifestazioni ad altri mondi, al di fuori del paradigma psicologico. È così che abbiamo dedicato il seminario di primavera, del 29 marzo 2014, svoltosi nella bella sede di via Nirone 15, per l&\#39;ospitalità dell&\#39;Alta Scuola Agostino Gemelli (ASAG) dell&\#39;Università Cattolica e del suo direttore Prof. Vittorio Cigoli, al tema dell&\#39;estensionismo, con il titolo "Riduzionismo e estensionismo. Questioni di tecnica". Si è cercato di esaminare i concetti di riduzionismo ed estensionismo (Pierrette Lavanchy), di vedere le differenze di tecnica implicate dalla scelta dell&\#39;uno o dell&\#39;altro orientamento nelle terapie della parola a proposito dei sogni dei morti (Giampaolo Lai), di delineare l&\#39;aspetto filosofico del binomio spiritualismo - naturalismo (David Assael), di esaminare situazioni cliniche particolari, da parte di Filippo Aschieri con i test, di Marco Piccinelli con un problema di possessione demoniaca, di Giorgio Maffi con un esempio di conduzione estensionista in cui segue la sua interlocutrice sul terreno della religione. L&\#39;estensionismo è stato ancora il tema del seminario del 15 novembre 2014, con il titolo: "Forme spaziali e spirituali dell&\#39;estensionismo". Il seminario ha inaugurato una nuova formula, tenendosi negli spazi del secentesco Palazzo Cusani, dalle 16 alle 19.30, e seguito da una cena per chi avesse voluto o potuto trattenersi. Gli interventi, pubblicati nel numero 52 di Tecniche conversazionali insieme al dibattito finale, sono stati di Maria Pia Bobbioni sul tema: Psicoanalisi della moda, l’abito e il linguaggio del corpo, con un&\#39;illustrazione clinica del significato dell&\#39;abbigliamento; Giampaolo Lai con Tre cadaveri nella lavatrice, sui cammini dell’estensionismo sovrannaturale e del riduzionismo psicologico; Pierrette Lavanchy, col titolo Estensionismo o eresia, sul confronto fra riduzionismo della dottrina cattolica e l’estensionismo della sociologia; Giorgio Maffi, col titolo Le parole e il confine, sull&\#39;approccio estensionista ai racconti bizzarri di alcuni pazienti; Marco Piccinelli con il titolo Estensioni concentriche sul racconto fantastico di un suo paziente, e i vari modi di avvicinarlo; Silvia Pittini, con Un’insolita esperienza di pet-therapy, sul ricorso alle tartarughe d&\#39;acqua come ausilio psicoterapico; Rodolfo Sabbadini con L’elemento x, sull&\#39;estensionismo della drammaturgia immateriale. Il seminario successivo, del 21 febbraio 2015, intitolato "Palcoscenico e Piazza del Mercato", ha sviluppato il tema dell&\#39;estensionismo esaminando e mettendo a confronto due modelli, cioè due poli secondo i quali si organizzano le transazioni fra due parlanti, nella fattispecie tra terapeuta e paziente. Il modello del palcoscenico è retto dal metodo semiotico, secondo il quale l’attore (alias terapeuta) sul palcoscenico è per lo spettatore (alias paziente) nel teatro il segno di ciò che è o di ciò che sarà, ovvero della sua identità. Il modello della Piazza del mercato è retto dal metodo pratico, secondo il quale il venditore terapeuta offre al compratore paziente qualcosa di vicino a ciò che egli chiede, soddisfacendo o meno la sua speranza di guadagno. Il dibattito è stato infatti folto e vivace e la trascrizione è stata pubblicata, insieme alle relazioni (anche in forma estesa), nel numero 53 della rivista. Ancora nel 2015, il seminario del 6 giugno "Oggetti naturali e supernaturali nel sogno” si è occupato degli oggetti del sogno contrapponendo la visione psicologica per la quale essi sono proiezioni della mente, alla prospettiva estensionistica per la quale sono enti che si manifestano autonomamente nel sogno. Gli atti del seminari sono stati pubblicati sotto due forme: elettronica, nel numero 54 della rivista, e cartacea, a cura di Aracne editrice.






Torna